Home / Percorsi / Itinerario dei Monti Prenestini

Itinerario dei Monti Prenestini

L’itinerario dei Monti Prenestini  richiede un po di tempo per la lunghezza del tracciato e per la dislocazione delle località situate in zone collinose o decisamente montuose. Ha il pregio di seguire, in parte, strade di non molto traffico e fuori dai soliti giri turistici e dà modo di visitare centri d’interesse artistico ed archeologico quali  Palestrina ed altri, come Guadagnolo che, con i suoi 1218 metri sul livello del mare, è il più alto comune Laziale.

Si segue sino a Tivoli il tragitto percorrendo l’autostrada A24, direzione L’Aquila. Dall’autostrada si esce a  Castel Madama (m. 453). Situata su un colle in località panoramica ha un bel castello, eretto nel XIV secolo dagli Orsini, dove dimorò, nella prima metà del 1500, Madama Margherita d’Austria, dalla quale il paese prese il nome. Nelle vicinanze sono visibili i resti di un acquedotto romano e le rovine di Empulum (citata da Livio nel VII libro della sua opera). La zona è rinomata per i frutteti: infatti in luglio viene organizzata la Sagra della pera Spadona. Usciamo dall’abitato ed una strada in discesa ci riporta sulla Empolitana, che lasciano quindi nuovamente per salire. a sinistra. con un percorso tortuoso di 3 km a Smbuci (m 434). Il nome pare che derivi dalle molte piante di sambuco che vi fioriscono. Si possono visitare i resti di Castello di Corrado d’Antinochia padrone della contrada nel 1200 e sepolto nella chiesetta di S. Michele Arcangelo.

Ripercorriamo in senso inverso la strada e scendiamo a sinistra sull’Empolitana, per seguire una deviazione,

Translate »